La caponata

Vogliamo tentarvi con un tipico piatto della tradizione culinaria siciliana.
Signori e signore... LA CAPONATA!
• Tagliate 250gr di cipolla bianca, 400gr di sedano e 200gr di olive verdi da snocciolare.
• Lavate e asciugate 1kg di melanzane, spuntatele e poi tagliatele a pezzetti; fate lo stesso con 200gr di pomodori.
• Friggete le melenzane in una padella con dell'olio dell'oliva finchè non saranno dorate, dopo scolate e adagiatele su un vassoio rivestito con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
• In un tegame versate olio di oliva e fate soffriggere la cipolla, quindi aggiungete il sedano, le olive e i pomodori e 50gr di capperi; fate rosolare, poi coprite con il coperchio e cuocete a fiamma bassa per 15-20 minuti.
• Intanto preparate la salsa agrodolce: in un bricchetto versate 60gr d'aceto, 40gr di concentrato di pomodoro e 60gr di zucchero.
• Mescolate per bene con un cucchiaino e, una volta trascorsi i 15-20 minuti di cottura, salate e versate la salsa nel tegame; mescolate, alzate la fiamma e rimestate fino a quando non sarà evaporato il sentore di aceto.
• Spegnete la fiamma, aggiungete le melanzane fritte e profumate con abbondante basilico.
• Mescolate per bene il tutto, trasferite la caponata in una pirofila e riponetela in frigo: la caponata va servita fredda oppure a temperatura ambiente... anzi, il giorno dopo sarà ancora più buona!

Condividi

Carrello